Per il suo funzionamento ottimale questo sito utilizza i cookies. Procedendo nella navigazione se ne accetta implicitamente l'utilizzo (Maggiori informazioni). Accetto
16 giugno 2011

Associazione Ludica Antiqua in Bahrain

L'associazione storico culturale Ludica Antiqua, associata all'ENDAS Liguria, ha partecipato qualche mese fa all''importante Festival di Cultura organizzato dall'Ambasciata Italiana in Bahrain, un piccolo stato del Medio Oriente conosciuto in Europa quasi esclusivamente per il Gran Premio di Formula 1.

Il Festival, giunto alla sua terza edizione, viene organizzato con cadenza biennale per promuovere la cultura e l'immagine dell'Italia nel minuscolo regno, i cui abitanti, realmente 'innamorati' del Bel Paese, affollano in questi mesi  l’ambasciata per ottenere i visti necessari a trascorrere le vacanze estive da noi.

L'edizione 2011 della manifestazione, grazie anche al contributo di Ludica Antiqua, ha sfoggiato quest'anno una serie di attività molto originali ed apprezzate dai partecipanti. Nei giorni 1 ed 8 febbraio, ad esempio, si sono svolte le lezioni di danze barocche presso una sala dell'Hotel Radisson, a cui hanno partecipato circa 80 persone ogni volta. L'attività pratica di insegnamento delle danze storiche è stata preceduta da una breve esposizione teorica in lingua inglese delle danze di società del '700 ed '800, che ha suscitato molte curiosità e domande da parte degli 'studenti'.

Lo stesso  giorno 8 febbraio i responsabili di Ludica Antiqua hanno inoltre tenuto la conferenza "Minuetti, tacchi rossi, cipria e nei", un excursus sulla vita dei nobili a corte nel 1700, il cosiddetto "Secolo dei Salotti".  Ad essa hanno preso parte tantissimi spettatori e, data la novità del tema, molto diverso dalla cultura locale, anche il maggior quotidiano locale Gulf Daily News ha dedicato all'evento un lungo articolo in terza pagina con una bellissima foto dei relatori e del pubblico.
Ma i due pezzi forti del programma, che hanno visto il decisivo contributo dell’associazione Ludica Antiqua, sono certamente stati le danze storiche ed i giochi realizzati nei due eventi conclusivi del Festival, precisamente un Gran Ballo ed uno spettacolo di canto e musica classica svoltisi rispettivamente presso il Diplomat Hotel e la Cultural Hall, il principale teatro della capitale Manama.

Il primo evento ha rappresentato una novità assoluta per il piccolo stato. I costumi sontuosi di Ludica Antiqua, le danze barocche apprese nei giorni precedenti alla famose "lezioni"  ed i giochi interattivi svolti ai tavoli sono stati una sorpresa per tutti gli ospiti.
Venezia ha rappresentato poi il filo conduttore per la serata a teatro, dal titolo "Venezia: la musica si riflette nel mare". Musica classica e canto lirico con l'Orchestra Lirica Italiana, diretta dal maestro di Sestri Levante (GE) Francesco Gardella (Associazione Il Pentagramma), il tutto arricchito dall'interpretazione e dalle coreografie realizzate dai ballerini di Ludica Antiqua, non solo in costume storico nobiliare ma anche della Commedia dell'Arte (Pulcinella, Arlecchino, Colombina...). Standing ovation finale sulle note del Libiamo.

Per avere un'idea completa del programma voluto dall'Amabasciatore dott. Enrico Padula, si può visitare il sito www.itfestivalbahrain.com.

Per informazioni: minuettominuetto@libero.it.