Per il suo funzionamento ottimale questo sito utilizza i cookies. Procedendo nella navigazione se ne accetta implicitamente l'utilizzo (Maggiori informazioni). Accetto
6 ottobre 2014

Passione softair: gli spartani della Magna Grecia

Il softair è un'attività ludico-ricreativa di squadra, diffusa dal Giappone agli Stati Uniti e basata sulla simulazione di tattiche militari all’aperto su terreni naturali come boschi o strutture urbane.

L’A.S.D. Spartani Softair Taranto è un’Associazione Sportiva Dilettantistica recentemente affiliata all’ENDAS e registrata presso il C.O.N.I.. L’Associazione nasce nel 2011 da una intuizione del Presidente, Valter “Drago” Prete ed è costituita inizialmente da un nucleo di Ufficiali e Sottufficiali della Marina Militare accomunati dalle stesse passioni, quella per una disciplina sportiva pressoché sconosciuta ma entusiasmante e in forte espansione, il Soft-air, unita al piacere della totale immersione nella natura e nel totale rispetto di essa. L’associazione conta attualmente circa venticinque iscritti con età compresa tra i sedici e i sessant’anni, molti dei quali provenienti da precedenti esperienze nello stesso settore.Il logo “SPARTANI” è doverosamente e orgogliosamente mutuato dalla millenaria storia della città di Taranto, unica, insieme alla stessa Sparta, al giorno d’oggi una piccola cittadina di 17.000 abitanti, a potersi fregiare del titolo di “Città Spartana”, e ai suoi leggendari eroi guerrieri tra i quali il mitico Falanto, fondatore della città di Taranto. Nel breve volgere di poche stagioni, grazie all’appassionata opera del Presidente, dei Soci fondatori, e alla collaborazione di tutti gli altri soci Ordinari, l’ASD Spartani ha saputo conquistare la stima delle analoghe associazioni su scala regionale e nazionale.In ogni occasione, il riscontro delle associazioni agli eventi organizzati è stato di assoluta attenzione e soddisfazione reciproca, con il prestigioso risultato di attrarre la partecipazione di associazioni provenienti dalle più svariate località della penisola; eventi che richiamano talvolta 150/200 atleti, con indubbi e positivi effetti sulle attività commerciali e sulle infrastrutture turistiche locali.

Il softair è un'attività ludico-ricreativa di squadra, diffusa dal Giappone agli Stati Uniti e basata sulla simulazione di tattiche militari all’aperto su terreni naturali come boschi o strutture urbane. L’attività, pur rimanendo uno sport, può essere assimilata anche ad un gioco di ruolo che simula, con azioni tattiche e strategie, lo scontro tra fazioni opposte che devono conquistare obiettivi prefissati. Le squadre devono essere in grado di orientarsi sul territorio anche durante l’arco notturno e fornire una interpretazione verosimile per la conquista degli obiettivi assegnati nel massimo rispetto dei compagni di squadra, degli avversari e dell’ambiente circostante, sotto la stretta sorveglianza degli arbitri di gioco. Nonostante l'apparenza bellicosa, il Softair è innocuo, non violento e basato sul corretto confronto sportivo, non ammettendo, in alcun caso, il contatto fisico tra i partecipanti ed esaltando i principi del fair-play e dell’onore, elementi fondanti del gioco. Proprio per queste caratteristiche, e per i positivi effetti dell’impegno fisico richiesto, questo gioco comincia a diffondersi nell'ambito di attività orientate verso il “team building”, e il “problem solving” nel campo della formazione aziendale più evoluta. Per il gioco vengono utilizzate delle repliche di armi del tutto inoffensive denominate ASG (Air Soft Gun). Le ASG utilizzano pallini sferici in materiale biodegradabile del diametro di 6mm con energia inferiore ad 1 joule, per questo motivo solo classificati giocattoli e sono di libera vendita. Le ASG sono del tutto innocue, hanno una gittata utile massima di circa 30 metri, rendendo obbligatorio indossare dei comuni occhiali anti scheggia per proteggere gli occhi.

Le attività sportive dell’Associazione si svolgono di massima nei fine settimana con la partecipazione dei soci e attraverso tornei ufficiali della durata di 24/48 ore a cui partecipano squadre di analoghe associazioni su scala provinciale/regionale/nazionale. Le attività si sviluppano in contesti boschivi e urbani, utilizzando, a seconda delle disponibilità, strutture private, demaniali, ex installazioni militari il cui utilizzo è autorizzato occasionalmente o su base continuativa. Per lo svolgimento di questo tipo di eventi, l’Associazione ospite si fa carico delle procedure organizzative di sicurezza e di controllo delle squadre partecipanti, effettuando le comunicazioni di rito alle autorità di Pubblica Sicurezza competenti per territorio e garantendo la presenza di idonei mezzi di soccorso a garanzia dei partecipanti.

La stretta osservanza delle norme inerenti la sicurezza dei soci, la tutela e il rispetto dell’ambiente (divieto di accendere fuochi, abbandono di rifiuti etc.) e la disponibilità a contribuire alla tutela del territorio mediante la segnalazione immediata di atti vandalici/inquinanti eventualmente commessi da parte di terzi ha costituito e costituisce l’imprinting dell’ASD Spartani Softair Taranto, diretto riflesso dei concetti di disciplina e correttezza che costituiscono il background professionale dei soci fondatori, opportunamente trasmessi ai nuovi soci.