Per il suo funzionamento ottimale questo sito utilizza i cookies. Procedendo nella navigazione se ne accetta implicitamente l'utilizzo (Maggiori informazioni). Accetto
22 novembre 2014

I guerrieri del ferro: Endas Puglia estende il Distendas

Anche il Salento apre le porte a quella che è diventata la manifestazione più sentita dai soci Endas che si allenano in sala pesi.

Anche il Salento apre le porte a quella che è diventata la manifestazione più sentita dai soci Endas che si allenano in sala pesi.

Infatti Domenica 16 novembre 2014 nella splendida cittadina di Galatone in provincia di Lecce si è disputata la prima edizione del Distendas organizzata dal Comitato Provinciale di Lecce sotto la guida di Adriano Zenobini che ha curato in maniera impeccabile tutto l’allestimento della location.

Ben 72 atleti partecipanti  di sesso maschile e femminile alla prima edizione del Distendas Salentino. Un successo che ripaga di gran lunga il lavoro svolto in questi 5 anni da tutto lo staff dell’Endas Puglia guidato e diretto da Piero Lapomarda  che è stato il promotore e ha creduto fortemente in questa manifestazione. Pochi forse si aspettavano risultati del genere. Saranno certamente più di 500 gli iscritti partecipanti al Tour del DISTENDAS nelle Province Pugliesi nella stagione 2014-15.

Una Manifestazione partita nel 2009 come prima edizione a Bari con il coinvolgimento nell’anno successivo nel  territorio della provincia Jonica di Taranto, oggi vede estendersi il DISTENDAS in tutte le sei provincie della Puglia e tutte con grandi numeri sia di atleti che di Associazioni partecipanti.

Il merito va ovviamente a tutti coloro che con passione e dedizione hanno dato e continuano a dare il proprio contributo , a partire dai Presidenti Provinciali che pur neofiti del settore si impegnano oltremodo a supporto dei Direttori di gara,giudici e collaboratori vari che con la loro professionalità, danno a loro volta un prezioso contributo all’impagabile impegno di chi si accolla l’onere di preparare sul territorio il campo di gara.

Tutto questo rendono il Presidente Regionale Giovanni Cristofaro e lo stesso Piero Lapomarda fieri ed orgogliosi allo stesso tempo di aver creduto in un progetto che molti già invidiano.

Ben 12 le Associazioni Sportive Dilettantistiche partecipanti provenienti da tutto il territorio pugliese , che hanno dato vita ad una vera e propria giornata di confronto di tecnica e di potenza dei loro atleti. Confronto molto agguerrito ma sempre all’insegna della lealtà e della sportività.

Emozionante a tal proposito l’abbraccio finale che ha commosso tutti i presenti, tra i salentini Bianco Giuseppe e Orlando Cosimo che si sono disputati il titolo assoluto della giornata con le ultime 4 prove.

Impeccabili le scelte tattiche che hanno dimostrato la grande esperienza dei due atleti, che con precisa strategia hanno saputo giocarsi la gara fino in fondo, mettendo in campo tutti i trucchi del “ mestiere”.

Ben 186 kg l’ultima alzata di Giuseppe Bianco che con grande maestria ha costretto il 58enne Orlando Cosimo a caricare il bilanciere da 181 kg sollevati nella seconda prova a 190 kg per la sua terza ed ultima prova. Il tentativo ha tenuto con il fiato sospeso tutti i presenti, cha hanno visto fallire l’alzata di un soffio, permettendo così all’avversario di salire sul gradino più alto del podio, gradino sul quale eravamo abituati a vedere lui, che è finito invece al terzo posto. Si è aggiudicato il secondo posto invece l’Over 40enne Emanuele Bianco co 177 kg sollevati. Questo per descrivere in breve i momenti emozionanti che si respirano nel Distendas.

Questi esempi di coraggio, forza, tenacia, rendono unica questa manifestazione fornendo messaggi incoraggianti agli atleti più giovani che vedono i risultati di chi si allena da anni con tanta passione, gratificando anche i meno giovani.

13 anni l’atleta più giovane, oltre 60 invece il più anziano, a dimostrazione che l’allenamento con i sovraccarichi portano innumerevoli vantaggi al nostro benessere psicofisico.

Molto interessante è stato lo spettacolo fornito dalla sezione femminile che ha registrato ben 14 presenze con atlete di età comprese tra i 14 anni e Over 50, segno che la disciplina è sentita positivamente anche da l gentilsesso.

Vedere sfilare queste ragazze in pedana fa sicuramente cambiare opinione anche ai più scettici. Per molto, troppo tempo si è associato il lavoro con i sovraccarichi a qualcosa di indicato esclusivamente agli uomini forzuti, ma guardando il fascino, la bellezza e la femminilità di queste atlete si rende più chiara  l’idea di come si può essere in gran forma facendo sport di potenza conservando tutto il fascino di una donna di classe.

Il titolo assoluto femminile se lo aggiudica l’atleta Carrino Rosanna che ha sollevato ben 72 kg vincendo di soli 2 punti sulla veterana Over 50 Maria Teresa De Marzio che ha sollevato 65 kg, mentre sul terzo gradino del podio sale la over 40enne Carella Stefania con 51 kg sollevati. Risultati di tutto rispetto che si ottengono con tanto impegno e molta passione.

Una disciplina  che  guarda con interesse anche alla partecipazione dei diversamente abili, infatti è sempre appassionante assistere alle prove effettuate dall’atleta della Asd Club Athena Carovigno De Biase Giuseppe che con molta tenacia affronta le alzate senza mai lasciarsi inibire dalle evidenti difficoltà che la vita gli ha destinato.  Infatti se pur fallendo due alzate è riuscito a sollevare 45 kg che è di tutto rispetto anche se rispecchia poco le sue effettive capacità. Dimostrazione lampante quest’ultima che lo sport nonha limiti e confini.

Distendas, una realtà tutta in salita che continuerà a collezionare consensi non solo in Puglia ma su tutto il territorio Nazionale. Buon Distendas a tutti.