Con il DPCM del 27 ottobre sono state rese pubbliche le modalità di comunicazione dei rapporti di lavoro sportivo.

Il provvedimento definisce le regole per la trasmissione delle comunicazioni obbligatorie di avvio e di cessazione anticipata  del rapporto di lavoro sportivo dilettantistico, chiarendo alcune difformità e imprecisioni dei precedenti documenti dell’ispettorato del Lavoro.

Le comunicazioni possono essere effettuate dalle ASD/SSD, dalle Federazioni Sportive Nazionali, dalle Discipline Sportive Associate, dagli Enti di Promozione Sportiva, dalle Associazioni Benemerite, anche paralimpici, dal CONI, dal CIP e da Sport e Salute in due modalità:

Il termine previsto per le comunicazioni obbligatorie di avvio del lavoro sportivo è fissato al trentesimo giorno del mese successivo a quello dell’inizio dell’attività.

Si ricorda che il mancato adempimento dell’obbligo di comunicazione comporta l’irrogazione della sanzione amministrativa da € 100 a € 500 cui provvede la sede territorialmente competente dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

LINK UTILI

DPCM 27 OTTOBRE